fbpx

Gli acufeni: cause e rimedi.

Con il termine acufene si intende la percezione di un fischio o di un ronzio, intermittente o continuo, quando è assente uno stimolo acustico.

Interessa l’orecchio interno, il nervo acustico e le strutture vicine in seguito a sintomi patologici.

L’orecchio interno è il punto di nascita degli acufeni e la percezione di sentire dei ronzii deriva dalle variazioni di pressione dei liquidi presenti nel labirinto acustico.

L’ acufene dell’orecchio interno può essere provocato da un trauma, come l’esposizione a forti suoni o a forti sbalzi di pressione.

Un acufene soggettivo può comparire se sono presenti forme di infezioni, tumori, invecchiamento e lesioni del sistema nervoso centrale che coinvolgono le vie uditive.

Gli acufeni oggettivi sono molto rari, provocati da rumori o da disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare.

Elenchiamo le possibili cause di un acufene:

  • Anemia
  • Artrosi Cervicale
  • Aterosclerosi
  • Cataratta
  • Colpo di frusta cervicale
  • Herpes zoster oticus
  • Ictus
  • Intossicazione da monossido di carbonio
  • Ipertensione
  • Meningite
  • Morbo di Paget
  • Neurinoma dell’acustico
  • Neurofibromatosi
  • Otite
  • Otite barotraumatica
  • Otosclerosi
  • Policitemia vera
  • Sclerosi multipla
  • Sifilide
  • Sindrome di Ménière

Come comportarsi per prevenire l’insorgenza degli acufeni:

  • Evitare l’esposizione, quando possibile, a forti rumori.
  • spostare l’attenzione dal ronzio percepito a suoni ambientali lievi, come un sottofondo musicale o dei rumori lievi.
  • praticare tecniche di rilassamento: lo stress, infatti,amplifica i sintomi degli acufeni.
  • Evitare di fumare
  • Evitare l’utilizzo di auricolari con musica a volume elevato
  • Preferire alimenti con fermenti lattici vivi (Yogurt) od un probiotico (Esseflor)  nel caso in cui si segua una terapia farmacologica prolungata
  • Evitare Pasti abbondanti per favorire il riposo
  • Limitare il consumo di caffeina

Cure e Rimedi

  • Gingko (Ginkgo biloba) → Si tratta di un elemento  proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e neuroprotettive, l’estratto di gingko si rivela un discreto rimedio per attenuare gli acufeni.

Un protocollo ottimale prevede l’utilizzo di due prodotti: Corevas , per il miglioramento del flusso ematico e il Coredol, un potente antiossidante che riduce lo stress ossidativo nel paziente con sintomi.

Corevas contiene:

  • Ginko biloba, per il miglioramento della circolazione cerebrale.
  • Coenzima Q10, del quale recenti studi evidenziano l’efficacia negli scompensi e nella prevenzione di malattie neurovegetative.
  • Acetil Carnitina, favorisce la produzione di energia supportando l’attività cardiovascolare.
  • Proantocianidine e Vitamine C ed E: azione antiossidante.

Coredol:

  • Acido alfa-lipoico, potente azione antiossidante e riduttore della percezione del dolore.
  • Acido Glutamminico,  azione rigenerante.

Si consiglia di rivolgersi al medico curante e le nozioni non sono intese da sostituirsi al parere medico.

Per maggiori info scrivi a info@essecore.it.

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy.