fbpx

Omocisteina. Tutto quello che c’è da sapere.

L’omocisteina è un aminoacido solforato generato dalla trasformazione enzimatica della metionina, un altro aminoacido della stessa natura chimica contenuto negli alimenti proteici (latticini, carne, legumi, uova ecc).

La presenza di omocisteina nel sangue fino a 5-12 micro moli per litro (μmol/L) è fisiologica. Livelli di quest’ultima oltre i limite è definita iperomocisteinemia (HHcy) e può rappresentare una condizione nociva per la salute. L’omocisteina nell’organismo viene rilevata con le analisi del sangue. 

E’ possibile abbassare i livelli di omocisteina. Il nostro organismo lo fa naturalmente con la una vitamina idrosolubile del complesso B, l’acido folico, insieme alla vitamina B12 (cobalamina) e la B6 (piridossina). Una dieta ricca di questi nutrienti contribuisce a prevenire e curare l’ iperomocisteinemia ma spesso la sola alimentazione non basta ed è necessario intervenire con specifici integratori alimentari. La dose ottimale potrebbe essere circa 7 μmol/L. Oltre questi livelli possiamo vedere l’insorgenza di trombosi, embolia, infarto del miocardio, ictus e aterosclerosi. 

L’eccesso di omocisteina nel sangue non presenta sintomi per cui è molto importante avere la buona abitudine di fare dei controlli periodici. Possiamo individuare alcune cause principali per l’ iperomocisteinemia:

  • Genetici, Mutazione MTHRF. 

( Puoi scoprire se hai questa mutazione con il nostro test del DNA, per informazioni info@essecore.it )

  • Acquisiti o ambientali, come una dieta povera di vegetali.

Pare che valori maggiori anche solo di 10-12 μmol/L si possano in qualche modo correlare ad un aumentato rischio di insorgenza delle suddette malattie e, a differenza del colesterolo alto, anche di altre patologie quali: malformazioni fetali, decadimento mentale, Alzheimer, fratture alle ossa.

In base ai livelli di omocisteina nel sangue, possiamo individuare 3 diversi gradi di rischio:

  • Moderato (16-30 μmol/L)
  • Medio (31-100 μmol/L)
  • Elevato (>100 μmol/L).

Come abbiamo citato il nostro organismo riesce in parte a sedare i livelli di omocisteina utilizzando l’acido folico – vitamina del gruppo B. L’assunzione di acido folico è molto importante durante la gravidanza.Troviamo naturalmente l’acido folico negli ortaggi e nei frutti (lattuga, radicchio, mela, arancia) ma, poichè è una molecola sensibile alla luce e al calore, è facile che le concentrazioni contenute negli alimenti si riducano dopo la cottura.  

Si raccomanda di assumere tra le 200-1000 mcg di acido folico al giorno. D’altra parte per la maggior parte della popolazione l’introito giornaliero di acido folico è leggermente inferiore rispetto al consigliato. 

Alcuni consigli: 

  • Preferire  alimenti ricchi di fibre (almeno 5-6 porzioni al giorno tra frutta e verdura e cereali e derivati integrali)
  • Consumare pesce 3 volte alla settimana, preferendo il pesce azzurro.
  • Evitare di mangiare carne più di due volte alla settimana
  • Preferire i legumi
  • Limitare il consumo di grassi saturi 
  • Preferire condimenti ricchi di grassi mono e polinsaturi (olio di oliva, certi oli di semi)

In supporto alla dieta, è possibile fare affidamento sull’integrazione alimentare quotidiana di 0,5-5 mg di acido folico, che può ridurre del 25% i livelli di omocisteina nel sangue. L’associazione con vitamina B12 contribuisce a una ulteriore riduzione del 7% circa.

Tali supplementi sono particolarmente indicati in quei soggetti che presentano livelli alti di omocisteina, che hanno l’abitudine al fumo e che presentano familiarità o predisposizione genetica. E’ , invece, molto raro trovare casi di omocisteina bassa. 

Benecis è l’integratore naturale maggiormente indicato per problematiche legate all’ iperomocisteinemia e ipovitaminosi. Contiene le principali vitamine del gruppo B, che come abbiamo visto sono alleate principali per mantenere bassi i livelli di omocisteina e acido folico. 

Per informazioni e approfondimenti scrivici info@essecore.it

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra cookie policy.